«Sono metà-metà… e in fondo non mi importa»

Tra i registi svizzeri più versatili, Samir si è contraddistinto per la sua volontà di esplorare nuove tecniche e possibilità. Con “Babylon 2” – uscito nel 1994 – ha lasciato un segno nella storia del cinema elvetico, non solo perché è stato il primo documentario digitale, ma anche il primo a dar voce ai giovani immigrati di seconda generazione. Incontro. 

 

 

 


«Sono metà-metà… e in fondo non mi importa» è il frutto di una collaborazione con il fotografo e amico Christoph Balsiger ed è stato pubblicato su swissinfo.ch il 17 aprile 2015.