Carlo Chatrian: un intellettuale di frontiera

(Keystone)

Ama il cinema perché è una macchina per sognare. Loquace, disinvolto e risoluto, Carlo Chatrian ha ripreso le redini del Festival del film di Locarno nel 2013. Senza paura, ma con tanta voglia di incontrare il pubblico.

Pochi giorni prima dell’apertura della sua prima edizione, l’ho accompagnato in una tipica giornata da direttore del più piccolo tra i grandi festival. Il ritratto Carlo Chatrian: un intellettuale di frontiera è stato pubblicato il 6 agosto 2013 su swissinfo.ch.